Corso di Alpinismo su Neve e Ghiaccio (AG1) 2019

Periodo: 16 gennaio - 18 aprile

Corso di Alpinismo su Neve e Ghiaccio AG1 foto 1

La Scuola di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera BISMANTOVA organizza per l’anno 2019 il Corso di Alpinismo su Neve e Ghiaccio (AG1); obiettivo del Corso quello di far apprendere il bagaglio tecnico indispensabile per la pratica in modo autonomo della progressione con ramponi e piccozza su pendii innevati, su ghiacciaio e terreno misto: manovre di corda, predisposizione dei punti di assicurazione, tecnica di salita sui diversi tipi di pendio ed innevamento, attraversamento di ghiacciai.

Il Corso si svolge nel periodo dal 16 gennaio al 14 aprile e si articola in 9 giornate di lezioni pratiche e 15 lezioni teoriche, di cui 2 in palestra indoor e 4 nei rifugi durante le uscite pratiche.

Presentazione

Iscrizioni

Purtroppo le iscrizioni al corso AG1 2019 sono chiuse; se vuoi avere informazioni sul prossimo corso AG1, scrivici e ti risponderemo il prima possibile.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Programma del corso

Le lezioni teoriche in sede iniziano alle ore 21.00; le lezioni teorico-pratiche in palestra iniziano alle ore 20.30; le uscite pratiche potranno subire variazioni di data o di luogo in base alle condizioni meteorologiche ed ambientali, a discrezione della Direzione del Corso.

Gio 31 gennaio

Lezione teorica - sede CAI Reggio Emilia
Materiali ed equipaggiamento, pericoli dell'attività alpinistica

Gio 7 febbraio

Lezione teorica - sede CAI Reggio Emilia
Nodi e verifica materiali - Cenni di tecnica di assicurazione

Gio 14 febbraio

Lezione teorico/pratica - palestra CAI Reggio Emilia
Progressione della cordata, soste, discese in corda doppia

Sab 16 febbraio
Dom 17 febbraio

Uscita pratica - Appennino Reggiano, Monte Prado (Rifugio Battisti)
Progressione individuale. Progressione della cordata su pendio innevato - ARTVA
(Lezione teorica: Pericoli in montagna)

Gio 21 febbraio

Lezione teorica - sede CAI Reggio Emilia
Neve, valanghe, ambiente innevato

Gio 28 febbraio

Lezione teorica - sede CAI Reggio Emilia
ARTVA, autosoccorso in valanga

Sab 2 marzo
Dom 3 marzo

Uscita pratica - Appennino Reggiano, Alpe di Succiso (Rifugio Rio Pascolo)
Progressione della cordata, tecniche di bivacco, autosoccorso - ARTVA
(Lezione teorica: Bivacchi d’emergenza, Rifugi)

Gio 7 marzo

Lezione teorica - sede CAI Reggio Emilia
Orientamento, topografia e GPS

Gio 14 marzo

Lezione teorica - sede CAI Reggio Emilia
Meteorologia

Dom 17 marzo

Uscita pratica - Appennino Modenese, Monte Giovo oppure Piccole Dolomiti
Progressione della cordata - Piolet traction di base

Gio 21 marzo

Lezione teorica - sede CAI Reggio Emilia
Progressione su ghiacciaio - Geomorfologia della montagna d’alta quota

Gio 28 marzo

Lezione teorico/pratica - palestra CAI Reggio Emilia
Manovre - Tecnica di recupero da crepaccio

Sab 30 marzo
Dom 31 marzo

Uscita pratica - Marmolada (Rifugio Pian dei Fiacconi)
Progressione in cordata su ghiacciaio - Autosoccorso della cordata
(Lezione teorica: Il CAI, la Scuola d’alpinismo e il Soccorso alpino)

Gio 4 aprile

Lezione teorica - sede CAI Reggio Emilia
Storia dell'alpinismo

Gio 11 aprile

Lezione teorica - sede CAI Reggio Emilia
Alimentazione, fisiologia in alta montagna, primo soccorso

Sab 13 aprile
Dom14 aprile

Uscita pratica - gruppo del Monte Bianco
Progressione della cordata
(Lezione teorica: Alpinismo in alta quota)

Gio 18 aprile Lezione teorica - sede CAI Reggio Emilia
Preparazione di una ascensione - coclusione del corso

La Direzione del corso si riserva di apportare al programma le modifiche che dovessero rendersi necessarie per una migliore riuscita dello stesso.

Materiale tecnico obbligatorio

  • Imbraco basso
  • Casco per alpinismo
  • 1 spezzone di corda dinamica (gemellare o mezza) di 300 cm
  • 3 cordini in kevlar diametro 5,5 mm, lunghezza 120 - 150 - 320 cm
  • 2 moschettoni a ghiera a base larga (tipo HMS)
  • 2 moschettoni a ghiera a "D"
  • 1 piastrina GIGI con rispettiviu 2 moschettoni a ghiera (possibilmente a sezione tonda)
  • Piccozza classica da alpinismo
  • Ramponi
  • Scarponi d’alpinismo ramponabili
  • Pila frontale

Il kit Artva/pala/sonda potrà essere noleggiato presso la sede CAI o presso negozi specializzati.

Questo è il materiale minimo richiesto per partecipare al Corso, oltre alla dotazione personale di abbigliamento da alta montagna; le caratteristiche dell’equipaggiamento, dei materiali, dell’abbigliamento, saranno illustrate nella prima lezione, pertanto invitiamo gli allievi ad attendere la lezione apposita prima di acquistare il materiale, soprattutto per chi ne fosse già in possesso. Eventualmente è possibile noleggiare parte dell’attrezzatura personale presso i negozi specializzati.

Regolamento

  • il corso è riservato ai soci CAI con tessera valida per l'anno in corso
  • per questioni di sicurezza, sarà possibile ammettere al corso un numero massimo di 16 partecipanti (eventuali criteri di partecipazione e ammissione saranno descritti durante le serate di presentazione); il programma di avviamento invece sarà aperto a tutti
  • è necessario allegare alla domanda di ammissione, compilata su apposito modulo o tramite modulo online, una foto formato tessera
  • in caso di ammissione al corso, si dovrà presentare entro la prima lezione teorica un certificato medico per attività sportiva non agonistica con validità per l’intera durata del corso; sono ovviamente validi anche certificati di visite mediche sportive relative ad altri sport agonistici
  • è’ obbligatoria la dotazione personale di ARTVA, pala e sonda (è possibile il noleggio dell'attrezzatura presso la sede CAI, previa prenotazione al momento dell’iscrizione)
  • l’età minima di partecipazione è di 18 anni compiuti
  • la quota di iscrizione (indicata in precedenza) comprende l’assicurazione per infortuni e per la responsabilità civile verso terzi durante tutte le uscite e l’uso del materiale comune; non comprende il materiale personale, le spese di trasferimento, le spese di vitto e alloggio durante le uscite pratiche e tutto quanto non espressamente citato nel presente documento
  • gli allievi dovranno attenersi scrupolosamente alle decisioni prese dagli istruttori durante le uscite in ambiente, pena l’allontanamento dal corso
  • le quote di partecipazione richieste agli allievi sono destinate all'organizzazione dei corsi e all’acquisto del materiale comune necessario; tale materiale usato per le lezioni è di proprietà della Scuola e dalla stessa messo a disposizione. Tutti i componenti della Scuola prestano la loro opera senza alcuna retribuzione, con il solo rimborso delle spese sostenute
  • gli iscritti devono prendere visione e accettare il calendario delle lezioni e delle uscite, il quale potrà comunque subire variazioni per motivi di forza maggiore e/o opportunità, valutati volta per volta dagli organizzatori
  • durante il corso, gli allievi devono attenersi scrupolosamente alle istruzioni che gli saranno impartite dal Direttore del corso e dagli istruttori, e di accettare che il Direttore stesso si riservi la facoltà di allontanare, in qualsiasi momento, per qualsiasi motivo ed a suo insindacabile giudizio, chiunque non osservi dette istruzioni o in qualche modo comprometta la sicurezza e la serietà del corso e dei singoli partecipanti
  • con l’adesione al corso l’allievo è consapevole che nello svolgimento dell’attività alpinistica un rischio residuo è sempre presente e che esso non è mai azzerabile; le scuole del CAI adottano tutte le misure precauzionali affinché nei vari ambienti si operi con un ragionevole sicurezza, tuttavia l’allievo è cosciente del fatto che la frequentazione della montagna è un'attività che presenta dei rischi